capodannonapoli.net - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Napoli e provincia

Museo Archeologico di Napolitico

Carlo III di Spagna ha fondato il museo nel 1750

Data Pubblicazione:

Il Museo Archeologico di Napoli contiene una vasta collezione di reperti romani provenienti da Pompei, Stabia ed Ercolano.

 

La collezione comprende opere di altissima qualità prodotte in epoca greca, romana e rinascimentale.

 

Si tratta, ad oggi, del più importante museo archeologico italiano.

 

La museo archeologico Napoli storia ci dice che Carlo III di Spagna ha fondato il museo nel 1750 e oggi, come detto, ospita vaste collezioni di antichità greche e romane, la cui base appartiene alla Collezione Farnese, che comprende una serie di gemme incise e di marmi.

 

Tra le opere di rilievo che si trovano nel museo vi sono i papiri di Ercolano, carbonizzati dall'eruzione del Vesuvio.

 

Molto bello è anche l'Atlante Farnese, la più antica rappresentazione esistente di Atlante derivante dalla mitologia greca, oltre che la più antica vista delle costellazioni occidentali. Stupefacente anche il Toro Farnese, ampiamente considerata la più grande singola scultura mai recuperata dall'antichità.

 

L'Artemide Farnese è invece una raccolta di busti di imperatori romani. Una importante collezione di antichi che si trovano in questo museo sono i bronzi romani della Villa dei Papiri, che includono Hermes a riposo, il satiro ebbro, il satiro dormiente, ritratti vari e due corridori.

 

Il museo ha la più grande collezione di manufatti egizi in Italia dopo quella dei Musei Vaticani e del Museo Egizio di Torino.

 

Si tratta di opere provenienti da due collezioni private ed assemblate dal cardinale Borgia nella seconda metà del 18° secolo e da Picchianti nei primi anni del 19° secolo. Nella sua nuova veste, questa collezione fornisce un'importante testimonianza della civiltà egizia sia durante l'Antico Regno che durante l'era tolemaico-romana.

 

Museo archeologico di Napoli orari di apertura vanno dalle 9 alle 19.30, tutti i giorni tranne il martedì.

 

Sempre dalla collezione dei Farnese, una delle famiglie più importanti del nostro Rinascimento, trae origine il museo Capodimonte, dedicato alle scultura ma anche alla pittura.

publisher
back to top